Carissime Spose,

mi è capitato spesso di correre in aiuto di molte di voi nel momento del dubbio relativo a come intestare le vostre splendide partecipazioni:

A chi devo intestarle? Come devo scriverle? Qual è il modo migliore per consegnarle?”

E come promesso, eccomi qui per sciogliere le vostre incertezze e aiutarvi a fare un po’ di chiarezza, con qualche suggerimento pratico e ricorrendo ad alcune regole del Galateo che in fatto di stile è Maestro impeccabile di eleganza e bon-ton!

Ecco dunque alcune raccomandazioni di fondamentale importanza:

  • Non inserite le partecipazione nella busta prima di averle intestate: scriverete molto più comodamente e in modo più preciso sulle buste vuote, lasciando impeccabili i cartoncini da inserire all’interno.
  • Il galateo prescrive che la busta delle partecipazioni sia sempre compilata a mano e con un certo garbo, possibilmente con una penna stilografica o un pennarello a punta fine. Se pensate che la vostra grafia sia poco chiara, il consiglio è  di rivolgervi ad una calligrafa!

.

  • Il nome e il cognome del destinatario non devono mai essere preceduti da titoli onorifici o professionali. Le uniche eccezioni ammesse sono quando vi state rivolgendo ad un ospite appartenente all’Arma o al Clero.
  • Ricordate che l’intestazione dovrà essere assolutamente chiara per  i vostri invitati che leggendola dovranno capire senza equivoci chi state invitando. 

Vediamo insieme alcuni esempi:

Gentilissimo Mario Rossi e Famiglia | Gentilissima Famiglia Rossi| Gentilissima Famiglia Mario Rossi sono tutti corretti e indicano che stai invitando tutta la famiglia, compresa la moglie, il figlio, la figlia.

Gentilissimi Mario e Anna Rossi| Gentilissimo Mario Rossi e Signora | Gentilissimi Mario Rossi e Anna Bianchi indicano che state invitando solo i due genitori. I figli non sono compresi nell’invito.

Gentilissimo Mario Rossi significa decisamente che state invitando solo lui.

Se i figli sono adulti e vivono in una casa diversa da quella dei genitori dovrete inviare una partecipazione ai genitori e una ad entrambi i figli.

Se il figlio o la figlia  sono fidanzati e vivono con i genitori, dovrete mandare nella stessa casa due inviti, uno per i genitori, l’altro per i figli compresi i relativi fidanzati.

Le partecipazioni, inoltre, vanno inviate tenendo anche conto dei nuclei familiari reali o in progress.

Dunque quando due amici sono fidanzati e convivono potrete mandare una sola busta con i due nomi. In caso vivano separatamente dovrete mandare due inviti, uno a casa di lui e uno a casa di lei anche se questa soluzione non è più osservata e si usa scrivere i due nomi su una unica busta e consegnarla a uno dei due.

Nel caso in cui non conoscete il cognome di qualche fidanzata o fidanzato, potrete chiedere con discrezione a qualcuno che possa indicarvelo oppure potrete ovviare all’inconveniente aggiungendo il nome semplice dell’altro:

Gentilissimi Bruno Rossi e Letizia.

Quando invece state invitando una signora divorziata con i figli scriverete il cognome da nubile di lei e il cognome dei figli:

Gentilissimi Anna Bianchi, Bruno e Paola Rossi

 

Molto importante è ricordare che le partecipazioni sono degli inviti formali e andrebbero evitati diminutivi e simili.

Eccezione vuole che, se siete entrambi molto giovani e avete scelto un matrimonio dallo stile  informale o un semplice buffet, uno strappo alla regola potrebbe essere consentito.

Per quanto riguarda come recapitarle ai vostri invitati, la consegna delle partecipazioni andrà fatta a mano, indicando solo il nome del destinatario, senza indirizzo.

Quando la distanza vi induce a doverle spedire, ricordate che gli indirizzi andranno scritti per esteso, indicando il paese solo se si invia all’estero e senza abbreviazioni:

Piazza Giacomo Leopardi e non P.zza G. Leopardi.

 

Quello che raccomando caldamente è di mettere molta cura nello scegliere il progetto grafico delle vostre Nozze perché, come ricordo sempre alle mie Spose,  le partecipazioni sono il primo vero messaggero del vostro Matrimonio e del vostro stile e dunque un biglietto da visita fondamentale.

Come sempre vi aspetto per qualunque necessità e consiglio, felice di potervi supportare nella preparazione del giorno più bello della vostra Vita!

Michela Ilaria Paldi

Wedding Planner & Designer

Potrebbe interessarti anche: